edizioni unicopli
NOVITA' 2011 - MARZO


Prezzo:
€ 14
Pagine:
191
Collana:
 Storia sociale dell'educazione
- 31
Pubblicazione:
Marzo 2011
La mia scuola.

Autore
Rina Nigrisoli (1885-1967), maestra elementare d’ispirazione attivistica, negli anni Venti conduce un esperimento di scuola elementare attiva a Portomaggiore (Ferrara).

Opera

L’inedito diario di una maestra, Rina Nigrisoli - la quale conduce un esperimento di scuola elementare d’ispirazione attivistica a Portomaggiore (Ferrara) dal 1920 al 1924 -, emerge come un documento storico-educativo capace di offrire inediti spunti di riflessione sul movimento delle scuole nuove. In Italia, infatti, sulla sperimentazione educativa di quegli anni, che emerge anche in piccole scuole di campagna grazie alla sensibilità ed alla abnegazione di straordinarie personalità di maestri e maestre, c’è ancora tanto da scoprire. Il diario di Rina Nigrisoli, custodito presso il Museo Storico della Didattica Mauro Laeng (Facoltà di Scienze della formazione dell’Università degli Studi Roma Tre), oggi viene pubblicato integralmente con la cura e l’introduzione di Francesca Borruso.

>inizio pagina


Prezzo:
€ 15
Pagine:
272
Collana:
Testi e studi - 240
Pubblicazione:
Marzo 2011
Vivere tra città e campagna.
I piaceri della Villa dal secolo XVIII al XXI.

Curatore
Paolo Quintili è professore associato di Storia della filosofia all’Università di Roma «Tor Vergata», Docteur habilité dell’Università di Paris 1-Panthéon-Sorbonne e Directeur de programme al Collège International de Philosophie di Parigi. È autore di numerosi studi sulla filosofia dell’Illuminismo, sulla storia delle scienze e della vita materiale nel Settecento.

Opera
Partendo dal convegno di Modena nel ventennale della caduta del Muro di Berlino, il volume intende dare un contributo a capire che cosa è cambiato negli ultimi vent’anni, che cosa sta ancora cambiando, e capire anche come queste trasformazioni successive si riflettono nelle rivisitazioni di quella svolta storica e come si sia sviluppato in rapporto ad essa il rapporto tra memoria e storia. Le memorie collettive sono per lo più legate all’impatto di un evento o di alcuni eventi, in questo caso prima di tutto la caduta del Muro con il suo forte valore simbolico, come del resto quello della sua costruzione nella notte tra il 12 e il 13 agosto 1961: il Muro è un simbolo materiale, che può essere fisicamente costruito e distrutto. La storia può interpretare gli eventi, spiegarne l’impatto sulla memoria se va oltre gli eventi stessi, in questo caso cercando le radici della crisi di un modello politico-sociale e ricostruendo sia le diverse tappe attraverso cui quella crisi si è sviluppata che i suoi diversi esiti.
>inizio pagina


Prezzo:
€ 17
Pagine:
202
Collana:
Testi e studi - 241
Pubblicazione:
Marzo 2011
Gramsci oltre l'ideologia.
Letture e interpretazioni (1960-2010).

Curatorei
Amedeo Vigorelli è docente di Flosofia morale all'Università degli Studi di Milano.

Marzio Zanantoni
si occupa da tempo di storia dei movimenti e della cultura italiana tra Otto e Novecento.

Opera
Questa antologia raccoglie nella prima parte alcune letture "ideologiche" di Gramsci che sono avvenute soprattutto negli anni Sessanta e Settanta. Sono stati scelti autori e testi significativi che hanno costituito a suo tempo punti importanti di riferimento: Giorgio Amendola, Norberto Bobbio, Mario Tronti, Emilio Agazzi. Nella seconda parte, vengono proposte invece alcune "letture" gramsciane svolte in anni recenti, tendenti a sottolineare maggiormente la figura di Gramsci (storico, filosofo, studioso del folclore ecc.) come un classico della cultura italiana del Novecento.
>inizio pagina


Prezzo:
€ 14
Pagine:
173
Collana:
Fuori collana - 29
Pubblicazione:
Marzo 2011
Legacoop Lombardia.
Valori e strutture di un sistema d'imprese.

Curatore
Mattia Granata.

Opera
La coooperazione lombarda ha un ruolo fondamentale nel movimento coooperativo italiano che, a sua volta, è una realtà significativa a livello mondiale. La forza di un fenomeno economico e sociale si misura anche dalla sua capacità di sapersi descrivere e raccontare: di farsi conoscere da chi lo circonda. Questo volume, scritto da esperti di cooperazione, ne descrive le carattersitiche, le dimensioni, la storia, le leggi e cerca di raccontare anche a una platea di non specialisti quali sono i valori e le strutture di questo sistema d'imprese.
>inizio pagina


Prezzo:
€ 16
Pagine:
260
Collana:
 Psicologia dello sviluppo sociale e clinico - 41
Pubblicazione:
Marzo 2011
Vivere l'interculturalità.
Ricerche sulla vita quotidiana.

Curatore
Giovanna Leone insegna Psicologia sociale e della comunicazione e Psicologia politica presso la Facoltà di Scienze della comunicazione di Sapienza Università di Roma. Si occupa di riconciliazione tra gruppi e delle ambivalenze nelle relazioni di aiuto. Per le Edizioni Unicopli ha pubblicato il volume Le ambivalenze dell’aiuto. Teorie e pratiche del dare e del ricevere.

Opera
Negli ultimi anni, l'interculturalità si è trasformata, da prospettiva desiderabile o temuta, in condizione quotidiana dell'esistenza. Il libro si propone di esplorare come questo cambiamento incida nella psicologia delle persone comuni, chiamate a vivere in un contesto così profondamente mutato. La risposta a questo interrogativo è cercata in un insieme di ricerche empiriche, tutte caratterizzate da scelte metodologiche di fine osservazione dei cambiamenti concreti delle dinamiche psico-sociali della vita quotidiana. In questa prospettiva, si esaminano i nuovi spazi e contesti di vita – dalla casa alla scuola al territorio urbano --, le forme di riorganizzazione della vita familiare nel contesto interculturale, le diversità nell'adattamento a questa nuova condizione quotidiana per donne e uomini e nelle diverse fasi del ciclo vita.
>inizio pagina


Prezzo:
€ 14
Pagine:
173
Collana:
 Psicologia dello sviluppo sociale e clinico - 43
Pubblicazione:
Marzo 2011
Genitorialità complesse.
Interventi di rete a sostegno dei sistemi familiari in crisi.

Curatori
Paola Bastianoni insegna Psicologia dinamica e clinica all’Università di Ferrara.

Alessandro Taurino
insegna Psicologia clinica, Psicodinamica dello sviluppo familiare e Tecniche d'intervento in psicologia clinica dello sviluppo all’Università di Bari.

Federico Zullo
è educatore sociale al Centro Don Calabria di Ferrara.

Opera
 Quando un figlio viene allontanato dalla famiglia, sono diverse le istituzioni coinvolte nella presa in carico complessiva volta alla protezione del minore e all'interventi educativo/terapeutico/riabilitativo dell'intero sistema familiare e diversi e complessi sono i vissuti che vengono attivati da una operazione così rilevante. In questi casi la funzione educativa, di tutela e cura che normalmente viene esercitata sotto la responsabilità di un unico soggetto (la famiglia) viene "distribuita" a istituzioni e professionisti - Tribunale per i minorenni, servizi sociali, comunità residenziale, psicologo o neuropsichiatra infantile – chiamati a loro volta a collaborare in quanto vicendevolmente detentori di una, parte di soluzione del problema. In questo senso l'intervento di comunità residenziale non può non essere considerato, in un'ottica di rete, un anello essenziale di una catena, volta al superamento di logiche meramente assistenzial-custodialistiche e finalizzata all'esercizio della tutela, della cura, della protezione del minore dai danni evolutivi subiti in contesti relazionali disfunzionali e in crisi e all'eventuale riparazione/ristrutturazione degli stessi.
>inizio pagina


Prezzo:
€ 15
Pagine:
222
Collana:
 Psicologia dello sviluppo sociale e clinico - 42
Pubblicazione:
Marzo 2011
"Ricomincio da tre".
Valori e strutture di un sistema d'imprese.

Autori
Ada Cigala è ricercatrice di Psicologia dello sviluppo e dell'educazione presso l'Università di Parma. I suoi interessi di ricerca si rivolgono in particolare ai processi di socializzazione emotiva in contesti scolastici e familiari e allo sviluppo della competenza emotiva in contesti tipici e atipici. Nello specifico, ha approfondito lo studio dei processi interattivi attraverso metodi osservativi; è autrice di pubblicazioni nazionali e internazionali.

Paola Corsano
è professore associato di Psicologia dello sviluppo e dell'educazione presso l'Università di Parma. I suoi interessi di ricerca si rivolgono in particolare ai processi di sviluppo sociale e di costruzione della competenza relazionale, dalla seconda infanzia all'adolescenza. Nello specifico costituisce oggetto di indagine il complesso rapporto tra l'acquisizione dell'autonomia affettiva e la costruzione delle relazioni con gli altri; è autrice di pubblicazioni nazionali e internazionali.

Opera
Il volume propone un approfondimento dei processi di cambiamento che hanno luogo nel periodo prescolare dai tre ai sei anni di età. In particolare vengono analizzate due importanti dimensioni dello sviluppo sociale: la competenza emotiva (intesa soprattutto come conoscenza e regolazione delle emozioni) e la costruzione del Sé. Tali dimensioni, trattate di frequente in modo separato e tradizionalmente appartenenti ad ambiti teorici differenti, sono in realtà interconnesse e assolvono importanti funzioni nello sviluppo; esse infatti, consentono al bambino, da un lato, di adattarsi ai vari contesti instaurando relazioni efficaci con le diverse figure di riferimento e, dall'altro, di trovare, dentro i contesti stessi e dentro le relazioni, una propria e peculiare collocazione, una posizione di autonomia e una "giusta" distanza o differenziazione dagli altri.  
>inizio pagina