edizioni unicopli
NOVITA' 2012 - APRILE


Prezzo:
€ 15
Pagine:
139
Collana:
Life/Live - 2
Pubblicazione:
Aprile 2012
Benvenuto in psichiatria.
Storie e incontri di straordinaria follia.

Autore
Giovanni Casula, opera da circa vent'anni anni nel settore sociale e sanitario della Sardegna. Da circa quattro anni opera a tempo pieno nel Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura di Cagliari, svolgendo attività educative e riabilitative nel settore dell'urgenza emergenza psichiatrica. Ha pubblicato diversi articoli sul tema dell'educazione in riviste specializzate ed a partecipato con un suo contributo ("Biografie in crescita : narrazioni autobiografiche dei ragazzi") al testo curato dalla Prof.ssa Patrizia Patrizi (Docente Ordinario di Psicologia Sociale presso l Università di Sassari) dal titolo: Responsabilità partecipate. Percorsi d'inclusione sociale per giovani adulti autori di reato, Giuffrè, Milano, 2007.

Opera
L'autore si considera un raccoglitore di storie fortunato, perché nel suo quotidiano lavoro educativo e riabilitativo presso un Servizio Psichiatrico Ospedaliero, incontra persone che pur nell'estrema difficoltà del loro disagio psichico ed esistenziale, gli regalano nuove biografie, originali chiavi interpretative delle difficoltà che sperimentano. Le storie che vengono raccontate sono cangianti così come lo stile narrativo utilizzato. Talvolta sono frammenti, altre volte sono testimonianza, diario, riflessione; narrate in chiave ironica, drammatica oppure leggera o anche autoriflessiva. Sono racconti reali delle tante mattine passate "a colloquio" in cui a rendersi originali e profondamente autentici sono i pazienti ricoverati.
>inizio pagina


Prezzo:
€ 13
Pagine:
102
Collana:
Materiali di Estetica - 4
Pubblicazione:
Aprile 2012
Il piacere dell'opera.

Curatore
Andrea Pinotti insegna Estetica all'Università degli Studi di Milano. Si interessa dei rapporti fra filosofia e storia delle arti visive, e delle teorie dell'immagine. Ha curato l'edizione italiana di opere di Fiedler, Hildebrand, Riegl, Worringer, Geiger, Simmel, Straus, Katz. Fra le sue pubblicazioni ricordiamo i volumi: Il corpo dello stile (Palermo, 1998; Milano, 20012); Piccola storia della lontananza (Milano, 1999); Memorie del neutro (Milano, 2001); Quadro e tipo (Milano, 2004); Estetica della pittura (Bologna, 2007); Il rovescio dell'immagine (Mantova, 2010); Empatia (Roma-Bari, 2011).

Opera
La questione del piacere che si prova per le opere (tanto della natura quanto dell'arte) accompagna la riflessione estetica fin dai suoi albori, radicati nel pensiero antico. Si tratta di una problematica che intreccia le implicazioni estetiche con importanti istanze etiche e cognitive. I contributi raccolti in questo volume illuminano alcuni decisivi snodi della storia del problema. Nella prima parte, dedicata al "piacere come problema estetico", vengono messi a tema tre momenti storicamente decisivi per lo sviluppo di tale problematica: la riflessione medievale; la stagione settecentesca; i variegati sviluppi contemporanei, indagati riguardo al destino riservato oggi al piacere estetico. Nella seconda parte, che articola in particolare "Il piacere estetico come problema fenomenologico", si focalizza l'attenzione sull'apporto che la fenomenologia può offrire al chiarimento dell'esperienza di piacere, soprattutto in relazione alla nozione di godimento estetico.
>inizio pagina


Prezzo:
€ 17
Pagine:
259
Collana:
Prospettive / Ricerche- 29
Pubblicazione:
Aprile 2012
La citazione bibliografica nei percorsi di ricerca.
Dalla galassia Gutenberg alla rivoluzione digitale.

Autore
Fabio Venuda è ricercatore di Bibliografia e Biblioteconomia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli studi di Milano e docente di biblioteconomia presso la stessa facoltà. La sua attività di ricerca è rivolta allo studio e all'applicazione delle nuove tecnologie in ambito bibliografico e biblioteconomico, con particolare attenzione al ruolo della citazione bibliografica nella comunicazione scientifica moderna, alla circolazione e riutilizzabilità dei dati bibliografici e alla storia dell'informatizzazione bibliotecaria. Fino al 2002 ha ricoperto l'incarico di direttore del Centro servizi bibliotecari ed informatici dell'Università Ca' Foscari di Venezia.

Opera
Fare riferimento alle fonti e ai testi utilizzati in un lavoro di ricerca ha un ruolo e un valore che vanno ben oltre l'obbligo morale di riconoscere il lavoro di chi ci ha preceduto e il dovere scientifico di rappresentare le basi su cui si fonda una ricerca. La citazione bibliografica unisce con un sottile filo aspetti della scienza e della comunicazione scientifica. Il volume considera le ragioni profonde, i compiti e le modalità della citazione bibliografica proponendo due piani di lettura diversi. Il primo parte da un punto di vista storico che dagli scopi intellettuali e scientifici della citazione passa attraverso una utilizzazione più larga, permessa dall'avvento del mezzo informatico, per arrivare poi una vera degenerazione industriale. Il secondo arriva ad una proposta di modelli che permettono di comprendere e governare i diversi stili citazionali e di ottenere la corretta rappresentazione delle risorse informative, analogiche e digitali, oltre che la corretta configurazione dei riferimenti bibliografici nei testi che verranno pubblicati in forma digitale. Conclude il lavoro una proposta di approccio metodologico alla ricerca.
>inizio pagina


Prezzo:
€ 15
Pagine:
254
Collana:
L'Europa del libro - 8
Pubblicazione:
Aprile 2012
Protagonisti nell'ombra.
Bonchio Brega Ferrata Gallo Garboli Ginzburg Mauri Pocar Porzio.

Curatore
Gian Carlo Ferretti, dopo anni di giornalismo e di editoria, ha insegnato all'Università di Roma Tre e all'Università di Parma. Collaboratore di quotidiani, periodici e radiotelevisione, ha pubblicato studi sulla letteratura e sull'editoria libraria del Novecento italiano.

Opera
Nove protagonisti dell'editoria italiana contemporanea che attendevano di essere studiati in modo organico e completo o non sono stati studiati affatto, per il loro specifico lavoro e ruolo nell'editoria. Nove saggi esaustivi e rigorosi sulle loro figure, cui si aggiungono puntuali interventi e preziose testimonianze. Una illuminante introduzione metodologica sulle ragioni e i sui criteri di un volume che colma vuoti critico-bibliografici, e che fornisce documenti e argomenti alla ricerca e alla riflessione sull'editoria libraria in Italia, indicando anche altri percorsi di studio su altri "protagonisti nell'ombra".  
>inizio pagina